Relazione integrativa

A.U.L.L. – Associazione Umbra Studio e Terapia Leucemie e Linfomi  Onlus

 

Sede: Via G.Ruggia, 74 – 06124 Perugia

 

Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2016

 

Presentazione dell’Associazione

 

L’Associazione A.U.L.L. – Associazione Umbra Studio e Terapia Leucemie e Linfomi, è stata costituita il 16 gennaio 1985 e, con Decreto n° 371 del 22.08.1987 del Presidente della Giunta Regionale, ha ottenuto la personalità giuridica (N° 807 Registro regionale Persone Giuridiche di diritto privato) e l’approvazione del Suo Statuto.

 

Con D.P.G.R. 08.09.1995 n° 618 è stato approvato il nuovo Statuto, che il 25 giugno 1998 è stato adeguato al D. Lgs. 460 del 04.12.1997. L’A.U.L.L. è iscritta  in modo permanente nel Registro Regionale delle Organizzazioni del Volontariato al  n° 149.

 

L’attuale legale rappresentante è il Presidente in carica, dott.ssa Maria Pia Briziarelli.

Missione

L’A.U.L.L. come organizzazione democratica di volontariato senza fini di lucro, ha lo scopo di promuovere, come indicato all’art. 3 dello Statuto, le seguenti attività:

1)   lo studio delle cause e del meccanismo di sviluppo, della diagnosi e delle possibilità di prevenzione e cura delle emopatie maligne;

2)   la comprensione dei problemi connessi a queste affezioni da parte della popolazione;

3)   le iniziative atte al sostegno morale e materiale dei pazienti e delle loro Famiglie.

 

Inquadramento fiscale soggettivo

L’A.U.L.L. è un ente non commerciale ai sensi dell’art.73, comma 1, lett. c) del D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917.

L’associazione è inoltre soggetta alle disposizioni fiscali contenute nella Legge 11 agosto 1991, n.266 (c.d. Legge quadro sul volontariato), nonché, in qualità di Onlus di diritto ai sensi dell’art. 10, comma 8 del D. Lgs. 4 ottobre 1997, n.460, alle disposizioni fiscali inerenti le Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale.

Premessa

Si ricorda che a partire dall’esercizio 2010 l’Associazione ha ritenuto di procedere alla predisposizione del Bilancio in armonia con le linee guida dell’Agenzia delle Onlus e del Consiglio Nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, con la finalità di offrire una più immediata e leggibile rappresentazione della situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell’Associazione stessa.

Il Bilancio dell’A.U.L.L. corrisponde alle risultanze delle scritture contabili regolarmente tenute ed è stato redatto secondo i criteri previsti dalla normativa civilistica, integrati ed interpretati sul piano della tecnica dalle raccomandazioni della Commissione Aziende Non Profit costituita in seno al Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, oltre ché per gli aspetti non contemplati dalle citate raccomandazioni ed ove applicabili, dai principi contabili statuiti dai Consigli nazionali dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri così come rivisitati dall’Organismo Italiano di Contabilità.

Il Bilancio risulta composto dallo Stato Patrimoniale, dal Rendiconto Gestionale, predisposto a sezioni divise e contrapposte, e dalla presente Nota Integrativa. Il Bilancio è inoltre corredato dalla Relazione del Presidente sulla attività del 2016 e sul programma per il 2017.

La nota integrativa, come lo Stato Patrimoniale e il Rendiconto Gestionale, è stata redatta in unità di euro, senza cifre decimali, come previsto dall’articolo 16, comma 8, D.Lgs. n. 213/98 e dall’articolo 2423, comma 5, del codice civile: tutti gli importi espressi in unità di euro sono stati arrotondati, all’unità inferiore se inferiori a 0,5 euro e all’unità superiore se pari o superiori a 0,5.

Sono riportati in forma comparativa i dati dell’esercizio 2015.

Il presente Bilancio è sottoposto al controllo dai revisori dei Conti conformemente a quanto stabilito dallo Statuto dell’Associazione.

 

Attività istituzionale

Accoglie, per competenza economica, gli oneri ed i proventi riferiti all’attività primaria dell’A.U.L.L., ossia i componenti economici che riguardano l’attività di raccolta fondi per donazioni.

Attività di gestione finanziaria

Accoglie gli oneri e i proventi delle attività di gestione finanziaria, conseguenti alle attività di raccolta fondi dell’Associazione.

Attività di supporto generale

Accoglie gli oneri ed i proventi non attribuibili a progetti specifici, relativi quindi essenzialmente ai costi di struttura, di gestione sede, agli altri oneri di diversa e variegata tipologia.

Si è tenuto conto dei proventi e degli oneri di competenza dell’esercizio, indipendentemente dalla data d’incasso o del pagamento e dei rischi e delle perdite di competenza dell’esercizio, anche se conosciuti dopo la sua chiusura.

Criteri di valutazione, principi contabili e principi di redazione

La valutazione delle voci è stata fatta ispirandosi ai criteri generali di prudenza e competenza temporale, nella prospettiva della continuazione dell’attività.

In particolare, per le voci più significative, i criteri di valutazione e i principi contabili adottati sono stati i seguenti.

Immobilizzazioni

 

Immobilizzazioni materiali

Le immobilizzazioni materiali sono iscritte al costo di acquisto comprensivo degli oneri accessori di diretta imputazione e rettificate dai corrispondenti fondi d’ammortamento.

Gli ammortamenti imputati al conto economico sono calcolati in modo sistematico e costante, in conformità alle aliquote economico/tecniche ritenute rappresentative della vita utile stimata dei cespiti.

In particolare l’Associazione dispone di un unico bene materiale di proprietà, rappresentato da un’opera dello scultore Antonio Ranocchia ricevuta in donazione in anni precedenti e che prudenzialmente è stata iscritta nel bilancio ad un valore pari a zero.

 

Crediti

I crediti sono iscritti al presumibile valore di realizzo. L’adeguamento del valore nominale dei crediti al valore presunto di realizzo è ottenuto mediante apposito fondo svalutazione crediti.

I crediti per contributi sono rilevati secondo il principio della competenza nell’esercizio in cui è sorto, con certezza, il diritto a percepirli.

 

Disponibilità liquide

Le disponibilità liquide sono iscritte al loro valore nominale.

 

Patrimonio Netto

Il Patrimonio Netto è stato rilevato al valore nominale originale, al netto degli eventuali utilizzi.

Si tratta di patrimonio sia vincolato che non vincolato costituito mediante le donazioni e destinato a contribuire alla missione che si prefigge l’Associazione.

Debiti

I debiti sono rilevati al loro valore nominale.

Proventi e oneri

I proventi e gli oneri sono determinati secondo i principi della prudenza e della competenza temporale. In particolare, le liberalità sono rilevate come proventi nel periodo in cui sono ricevute o in quello in cui si acquisisce il diritto a riceverle.

 

Imposte

La sola imposizione applicabile è quella relativa all’IRAP, in quanto nessun risultato fiscalmente rilevante attiene il campo di applicazione dell’IRES. La predetta imposta IRAP viene applicata secondo i principi riferibili alle organizzazione che non svolgono attività commerciale.

 

Dati sull’occupazione

L’Associazione non ha dipendenti.

 

Composizione di cariche e incarichi associativi

In sintesi la composizione di cariche e incarichi risulta come previsto da Statuto.

Si evidenzia che le persone che rivestono tali funzioni risultano essere soci e non soci dell’associazione e svolgono la propria attività a titolo gratuito.

  • Consiglio Direttivo: n. 10
  • Collegio dei Probiviri: n. 3
  • Revisori dei conti: n. 3

Le cariche sociali elette il 19 novembre 2015 per 3 anni, fino al 20 novembre 2018 sono:

 

CONSIGLIO DIRETTIVO

BRIZIARELLI Dr. MARIA PIA          Presidente con poteri di firma

BACCHI Rag. FABRIZIO                Vice presidente con poteri di firma

SORICELLI Gen. BRUNO

RABICA Rag. MICHELE

MEARINI FRANCESCO

FIORONI Dr. GIUSEPPE

CAPONI Rag. ANNUNZIATA

PROIETTI ORLANDO

DAGIONI STEFANO

TRIO Rag. LOREDANA

PROBIVIRI

COSTANTINI M.llo Capo DOMENICO – Presidente

BRIZIARELLI Dr. Cavaliere del Lavoro PIO

BARTONI Luog.te PIETRO

REVISORI DEI CONTI

CHIAVACCI Dr. ALFONSO UGO – Presidente

FACCHINI Rag. ERNESTO

BUSSI  Rag. FRANCO

Attività

 

  1. B) IMMOBILIZZAZIONI

 

 

  1. II. Immobilizzazioni materiali

L’Associazione dispone di un unico bene materiale di proprietà, rappresentato da un’opera dello scultore Antonio Ranocchia ricevuta in donazione in anni precedenti e che prudenzialmente è stata iscritta nel bilancio ad un valore pari a zero.

 

  1. C) ATTIVO CIRCOLANTE

 

  1. Crediti

Non risultano crediti iscritti in bilancio.

 

III. Disponibilità liquide

Le disponibilità liquide sono rappresentate dai saldi disponibili in essere alla data di bilancio a favore dell’Associazione presso gli istituti bancari e postali.

Le risultanze contabili sono riconciliate con gli estratti conto bancari e postali.

Il dettaglio delle disponibilità alla data di chiusura del bilancio è riportato nel seguito:

 

Istituto c/c saldo al 31.12.2016
Poste Italiane 15421068 10.149
C. R. Orvieto 1000561 32.773
Unicredit 29472506 44.928
Unicredit 29469094 39.525
Unicredit 29468643 26.814
Unicredit 29467635 123.658
Unicredit 103727203 120.796
Unicredit 101257945 10.027
Unicredit 103495086 1.642
Unicredit 104041420 10.137
                             Saldo tot.      420.449
 

 

Passività

  1. A) PATRIMONIO NETTO

Il patrimonio netto è ripartito nella parte disponibile ed in quella vincolata delle donazioni effettuate dai soci e benefattori dell’Associazione, e si compone degli avanzi gestionali accumulati negli anni.

Non si rileva un fondo di dotazione iniziale e per questo si rimanda alla raccomandazione n.1 dei Dottori Commercialisti che ne prevede la rappresentazione solo se prevista dallo Statuto.

Per maggiori dettagli si rimanda a quanto esposto dal Presidente nella Relazione al Bilancio 2016.

RENDICONTO GESTIONALE

Come dettagliatamente esposto dal Presidente nella Relazione al Bilancio, l’anno 2016 ha rappresentato per l’AULL un anno importante, in cui sono state sostenute spese a favore della ricerca e dei ricercatori: L’Associazione ha sostenuto ricerche che hanno subito una significativa accelerazione con conseguente forte aumento delle spese e riduzione significativa del patrimonio netto, che comunque resta cospicuo.

 

Nel seguito si introduce un’analisi degli oneri e proventi della gestione dell’esercizio 2016. Gli importi indicati sono espressi in Euro.

 

La voce comprende tutti i proventi derivanti dall’attività istituzionale dell’Associazione come prevista dallo Statuto, e che sono rappresentati dalle donazioni dei soci e dei benefattori sia vincolati che liberi e disponibili.

Tutte le offerte ricevute dai soci e benefattori sono spese esclusivamente per gli scopi statutari e sono ricevute solo attraverso versamento bancario o su conto corrente postale.

A novembre 2016 è stato ricevuto il bonifico relativo al 5%o anno 2014 sui redditi 2013.

31.12.2016 31.12.2015

Questa voce comprende gli interessi maturati sui conti correnti bancari e postali.

Oneri

 

Nella voce “1.2 Finanziamenti e ricerche” sono incluse tutte le somme che sono state utilizzate per finanziare la ricerca nel corso dell’esercizio, tra cui segnaliamo i seguenti:

  • Università di Perugia (Decreto N°116 DEL 23.09.2016) 30.000,00 per ricerca: “Attuale ruolo degli inibitori tirosin-chinasi (BCR-signaling) nelle malattie linfoproliferative”. Responsabile Scientifico Prof. Anna Marina Liberati.

 Nella voce “1.3 Sostegno malati indigenti” sono comprese le somme destinate ad aiutare i malati meno abbienti, ai quali abbiamo dato Euro 350 mensili per 5 mesi se con reddito lordo annuo pari o inferiore ad Euro 25.000. Gli aiuti erogati nell’anno 2016 sono stati pari a n. 21.

La voce “1.4 Compensi e relative ritenute” comprende le somme corrisposte ai ricercatori.

La voce “1.5 Affitto  Gestione locali e Utenze “ si riferisce alle sole utenze dell’esercizio.

I membri del Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri e Revisori dei  Conti non percepiscono alcun compenso e svolgono la loro attività a titolo gratuito.

Non esistono eventi successivi al 31 dicembre 2016 tali da modificare il presente bilancio.

Il presente bilancio è veritiero e conforme alle scritture contabili.